IL LAVAGGIO

Lavare in lavatrice alla temperatura massima indicata, risciacquo normale, centrifuga normale.
Lavare esclusivamente a mano, sciacquare normalmente e strizzare delicatamente.
I trattini sotto il simbolo indicano il tipo di programma.
Nessun trattino. Programma cotone (velocità alta), risciaquo e centrifuga normale.
Un trattino. Programma sintetici (velocità media), risciacquo a temperatura decrescente e centrifuga ridotta.
Due trattini. Programma lana (velocità minima).
Non lavare ad acqua.

L’ASCIUGATURA

Si puo’ utilizzare l’asciugatura. Il punto al centro del simbolo indica la temperatura massima.
Nessun punto. Nessuna restrizione di temperatura.
Un Punto. Asciugatura a bassa temperatura (60° massimo).
Due punti. Asciugatura normale.
Non utilizzare l’asciugatrice.

IL CANDEGGIO

Si può candeggiare.
Non candeggiare.
E’ possibile utilizzare la candeggina.

 

LA STIRATURA

Stiratura con il ferro da stiro. I punti al centro del simbolo indicano la temperatura.
Un punto. Stirare con ferro poco caldo (110°) per acrilico, nylon, acetato.
Due punti. Stirare con ferro caldo (150°) per poliestere, lana.
Tre punti. Stirare con ferro molto caldo (200°) per cotone, lino.
Non stirare o stirare molto delicatamente (ad es. magliette stampate).

LAVAGGIO A SECCO. PULITURA PROFESSIONALE

Le lettere all’interno del cerchio indicano i diversi solventi per la pulitura a secco. Senza lettera interna lavaggio a secco con tutti tipi di solvente in uso.
La linea sotto la cerchio indica precauzione o possibilità di restringimento. Riduzione del lavaggio: quantità d’acqua, sollecitazioni meccaniche, temperatura dell’acqua, temperatura dell’asciugatura.
Pulitura con tutti i solventi in uso.
Pulitura con percloroetilene, dissolventi clorati e essenze minerali.
Come il precedente però con restrizioni per aggiunta di acqua, di azione meccanica e di temperatura.

ALCUNI CONSIGLI

  • Se l’etichetta lo consente, preferire il lavaggio in lavatrice rispetto quello a mano.
  • Per eliminare le macchie più ostinate, se l’etichetta lo consente, pretrattare i capi con uno smacchiatore specifico, avendo cura di leggere le indicazioni di utilizzo, che possono essere diverse a seconda dei tipi di macchia.
  • Evitare di esporre i capi di lana alla luce diretta del sole, per non infeltrire i tessuti.
  • Non lavare i capi di lana in acqua calda e farli asciugare possibilmente su una superficie piana, per evitare che si restringano o si deformino.
  • Evitare di lasciare in ammollo i capi dotati di elementi metallici e in cuoio: questi potrebbero perdere il colore in acqua e macchiare gli indumenti.